AFORISMI SUI NEMICI



Alla fine ricorderemo non le parole dei nostri nemici, ma il silenzio dei nostri amici.
(Martin Luther King)

Chi si innamora troppo di sé stesso, non avrà contendenti.
(Benjamin Franklin)


Chiunque può arrabbiarsi, questo è facile; ma arrabbiarsi con la persona giusta, e nel grado giusto, ed al momento giusto, e per lo scopo giusto, e nel modo giusto: questo non è nelle possibilità di chiunque e non è facile.
(Aristotele)

Gli amici vanno e vengono, i nemici si accumulano.
(Anonimo)

I libri hanno gli stessi nemici dell'uomo: il fuoco, l'umidità, il tempo e il proprio contenuto.
(Paul Valéry)

Il denaro non può comprare degli amici, ma può procurarti una classe migliore di nemici.
(Spike Milligan)

Il modo più veloce di finire una guerra è perderla.
(George Orwell)

Il pauroso non sa che cosa significa esser solo: dietro la sua poltrona c'è sempre un nemico.
(Friedrich Nietzsche)

In guerra, le considerazioni morali contano per i tre quarti, il rapporto delle forze reali solo per l'altro quarto.
(Napoleone I)

Infuriarsi ed eccitarsi nel combattere qualche idea è facile, soprattutto quando non siamo del tutto sicuri della nostra posizione e ci sentiamo interiormente tentati di passare dalla parte dell'avversario.
(Thomas Mann)

La Bibbia ci dice di amare il nostro prossimo, e anche di amare i nostri nemici; probabilmente perché di solito si tratta delle stesse persone.
(Gilbert Keith Chesterton)

La guerra fra i sessi è l'unico tipo di guerra in cui i nemici dormono regolarmente insieme.
(Quentin Crisp)

La ragione e l'amore sono nemici giurati.
(Pierre Corneille)

La tua amicizia ha spesso polverizzato il mio cuore. Ti prego, sii mio nemico, in nome dell'amicizia.
(William Blake)

La verità spesso soffre di più per il calore dei propri difensori che per le argomentazioni dei propri oppositori.
(William Penn)

L'anima è la più angosciante spia che un nemico possa mandare.
(Emily Dickinson)

L'avvocato è un galantuomo che salva i vostri beni dai vostri nemici tenendoli per sé.
(Heinrich Heine)

L'uomo è il peggior nemico di sé stesso.
(Cicerone)

L'uomo saggio impara molte cose dai suoi nemici.
(Aristofane)


Neppure Apollo sta sempre con l'arco teso.
(Orazio Flacco)

Non attribuiamo particolare valore al possesso di una virtù, finché non ne notiamo la totale mancanza nel nostro avversario.
(Friedrich Nietzsche)

Non dare mai spiegazioni: i tuoi amici non ne hanno bisogno e i tuoi nemici non ci crederanno comunque.
(Elbert Hubbard)

Non devi combattere troppo spesso con un nemico, altrimenti gli insegnerai tutta la tua arte bellica.
(Napoleone I)

Non ha amici l'uomo che non si è mai fatto dei nemici.
(Alfred Tennyson)

Non ho alcun dubbio che ho meritato i miei nemici, ma non sono sicuro di aver meritato i miei amici.
(Walt Whitman)

Non si è mai troppo prudenti nella scelta dei propri nemici.
(Oscar Wilde)

Nulla è più pericoloso di un amico senza discernimento: perfino un nemico prudente è preferibile.
(Jean de La Fontaine)

Ognuno dovrebbe perdonare i propri nemici, ma non prima che questi siano impiccati.
(Heinrich Heine)

Per i nemici le leggi si applicano, per gli amici si interpretano.
(Giovanni Giolitti)

Perdona i tuoi nemici, ma non dimenticare mai i loro nomi.
(John Fitzgerald Kennedy)

Perdona sempre i tuoi nemici. Nulla li fa arrabbiare di più.
(Oscar Wilde)

Quando ci rivolgiamo gli uni agli altri per un consiglio noi riduciamo il numero dei nostri nemici.
(Kahlil Gibran)

Quando i veri nemici sono troppo forti, bisogna pur scegliere dei nemici più deboli.
(Umberto Eco)

Se vuoi offendere un avversario, lodalo a gran voce per le qualità che gli mancano.
(Ugo Ojetti)

Si deve smantellare la serietà degli avversari con il riso, e il riso avversare con la serietà.
(Umberto Eco)

Una lingua tagliente è l'unico strumento acuminato che migliora con l'uso costante.
(Washington Irving)


Iscriviti alla Newsletter


...per ricevere le nostre pillole di buonumore.