AFORISMI SUL POTERE



A furia di leccare, qualcosa sulla lingua rimane sempre.
(Ennio Flaiano)

A re malvagio consiglier peggiore.
(Torquato Tasso)


Bellezza: il potere per mezzo del quale una donna affascina un amante e terrorizza un marito.
(Ambrose Bierce)

Chi disputa allegando l'autorità, non adopra l'ingegno, ma piuttosto la memoria.
(Leonardo da Vinci)

Chi gode d'una ferma autorità presto apprende che è la sicurezza, e non il progresso, la più grande lezione nell'arte del governo.
(James Russell Lowell)

Chi non sopporta una croce non merita una corona.
(Francis Quarles)

Chi rompe non paga e si siede al governo.
(Leo Longanesi)

Colui che conosce gli altri è sapiente; colui che conosce sé stesso è illuminato. Colui che vince un altro è potente; colui che vince sé stesso è superiore.
(Lao Tzu)

Comune alla democrazia, all'oligarchia, (alla monarchia) e ad ogni costituzione è la necessità di badare a che nessuno si innalzi in potenza tanto da superare la giusta misura.
(Aristotele)

Democrazia: non essendosi potuto fare in modo che quel che è giusto fosse forte, si è fatto in modo che quel che è forte fosse giusto.
(Blaise Pascal)

Dio è l'unico essere che, per regnare, non ha nemmeno bisogno di esistere.
(Charles Baudelaire)

Dio ha dunque dimenticato quello che ho fatto per lui?
(Luigi XIV)

E' molto più sicuro essere temuti che amati.
(Niccolò Machiavelli)

E' indiscutibile, per quanto misterioso, che la persona che concede un favore risulta in qualche modo superiore a quella che lo riceve.
(Jorge Luis Borges)

Ho cercato la libertà, più che la potenza, e questa solo perché, in parte, assecondava la prima.
(Marguerite Yourcenar)

Il capo è uno come tutti gli altri, solo che non lo sa.
(Anonimo)


Il lupo non si preoccupa mai di quante siano le pecore.
(Virgilio)

Il potere è l'afrodisiaco supremo.
(Henry Kissinger)

Il potere logora chi non ce l'ha.
(Giulio Andreotti)

Il potere politico nasce dalla canna del fucile.
(Mao Tse-tung)

La sicurezza del potere si fonda sull'insicurezza dei cittadini.
(L. Sciascia)

La storia delle donne è la storia della peggiore tirannia che il mondo abbia mai conosciuto: la tirannia del debole sul forte. è l'unica tirannia che duri.
(Oscar Wilde)

L'aritmetica ha un grande potere nell'elevare la mente costringendola a ragionare intorno a numeri astratti.
(Platone)

L'artista è l'ultimo a farsi illusioni a proposito della sua influenza sul destino degli uomini.
(Thomas Mann)

Le rivoluzioni sono figlie di idee e di sentimenti prima che di interessi.
(Luigi Sturzo)

Lo schiavo, nell'attimo in cui respinge l'ordine umiliante del suo superiore, respinge insieme la sua stessa condizione di schiavo.
(A. Camus)

Lo Stato sono io.
(Luigi XIV)

L'unica ragione per la quale la gente vuole dominare il futuro è cambiare il passato.
(Milan Kundera)

Mai ti è dato un desiderio senza che ti sia dato anche il potere di realizzarlo.
(Richard Bach)

Mi odino pure, purché mi temano.
(Cicerone)

Nel nostro tempo, le principali via sociali in fuga sono la sottomissione a un capo, come è accaduto nei paesi fascisti, e il conformismo ossessivo, che prevale nella nostra democrazia.
(E. Fromm)

Nessuno ha mai commesso un errore più grande di colui che non ha fatto niente perché poteva fare troppo poco.
(Edmund Burke)

Niente rafforza l'autorità quanto il silenzio.
(Charles De Gaulle)

Non ci può essere una crisi la settimana prossima. La mia agenda è già piena.
(Henry Kissinger)

Non le lotte o le discussioni devono impaurire, ma la concordia ignava e l'unanimità dei consensi.
(Luigi Einaudi)

Nulla rivela meglio il carattere di un uomo quanto il suo modo di comportarsi quando detiene un potere sugli altri.
(Plutarco)

Ogni potere emana dal popolo, e non torna più.
(Gabriel Laub)

Ognuno può giustificare, nessuno vietare.
(Blaise Pascal)

Qualunque cosa sogni d'intraprendere, cominciala. L'audacia ha del genio, del potere, della magia.
(Johann Wolfgang von Goethe)

Quando guardo alla storia, sono pessimista... Ma quando guardo alla preistoria, sono ottimista.
(J.C. Smuts)

Quando i molti governano, pensano solo a contentar sé stessi, e si ha allora la tirannia più balorda e più odiosa: la tirannia mascherata da libertà.
(Luigi Pirandello)

Quando i potenti litigano ai poveri toccano solo dei guai.
(Fedro)

Risparmia tutto quello che ho, e prendi la mia vita.
(George Farquhar)

Se il mondo è pieno di prepotenti la colpa è di chi non lo è.
(Alessandro Morandotti)

Se tutto deve rimanere com'è, è necessario che tutto cambi.
(Giuseppe Tomasi di Lampedusa)

Se vuoi possedere non devi pretendere.
(Kahlil Gibran)

Si paga caro l'acquisto della potenza; la potenza instupidisce.
(F.W. Nietzsche)

Si può ragionevolmente ritenere che chi pensa che il denaro possa tutto, sia egli stesso disposto a tutto per il denaro.
(Benjamin Franklin)


Iscriviti alla Newsletter


...per ricevere le nostre pillole di buonumore.