AFORISMI SULLA GUERRA



C'è una cosa più forte di tutti gli eserciti del mondo, e questa è un'idea il cui momento è ormai giunto.
(Victor Hugo)

Cercava la rivoluzione e trovò l'agiatezza.
(Leo Longanesi)


Chi vuole la pace, prepara la guerra! (Gianni Rodari)

Chiodo scaccia chiodo, ma quattro chiodi fanno una croce.
(Cesare Pavese)

Combattere per la pace è come fare l'amore per la verginità.
(John Lennon)

Credo nella lotta armata come unica soluzione per i popoli che lottano per liberarsi.
(Ernesto Che Guevara)

Dico spesso che un grande dottore uccide più gente che un grande generale.
(Gottfried Wilhelm von Leibniz)

Dio e il soldato, durante la carestia e la guerra, vengono pregati, ma quando vi è la pace Dio è dimenticato e il soldato disprezzato.
(Anonimo)

Dio usa le guerre per insegnare la geografia alla gente.
(Ambrose Bierce)

Finché la guerra sarà considerata una cosa malvagia, conserverà il suo fascino; quando sarà considerata volgare, cesserà di essere popolare.
(Oscar Wilde)

Fra le armi tacciono le leggi.
(Cicerone)

Generali e medici entrano in Paradiso attraverso la porta dei fornitori.
(Tristan Bernard)

I pacifisti sono i peggiori guerrafondai.
(George Bernard Shaw)

I soldi sono la forza dell'amore, come della guerra.
(George Farquhar)

Il guerrigliero è un riformatore sociale, il quale impugna le armi per rispondere all'irata protesta del popolo contro l'oppressore e lotta per cambiare il regime sociale colpevole di tenere i suoi fratelli inermi nell'ombra e nella miseria.
(Ernesto Che Guevara)

Il miglior sedativo per le smanie rivoluzionarie consiste in una poltrona ministeriale, che trasforma un insorto in un burocrate.
(Giovanni Giolitti)

Il modo più veloce di finire una guerra è perderla.
(George Orwell)

Il mondo non è uno spettacolo, ma un campo di battaglia.
(Giuseppe Mazzini)

Il potere politico nasce dalla canna del fucile.
(Mao Tse-tung)

Il vero rivoluzionario è guidato da grandi sentimenti d'amore.
(Ernesto Che Guevara)

In guerra e in amore sono le ritirate che scatenano le avanzate.
(Antonio Fogazzaro)

In guerra, le considerazioni morali contano per i tre quarti, il rapporto delle forze reali solo per l'altro quarto.
(Napoleone I)

In qualunque luogo ci sorprenda la morte in battaglia, che sia la benvenuta.
(Ernesto Che Guevara)

La guerra è il massacro di persone che non si conoscono, per conto di persone che si conoscono ma non si massacrano.
(Anonimo)

La guerra fra i sessi è l'unico tipo di guerra in cui i nemici dormono regolarmente insieme.
(Quentin Crisp)


La guerra più terribile è quella che deriva dall'egoismo, e dall'odio naturale verso altrui, rivolto non più verso lo straniero, ma verso il concittadino, il compagno.
(Giacomo Leopardi)

La politica è guerra senza spargimento di sangue, mentre la guerra è politica con spargimento di sangue.
(Mao Tse-tung)

La prossima guerra mondiale sarà combattuta con le pietre.
(Albert Einstein)

La razza umana è diventata forte nella lotta perpetua, e non potrà che perire in una perpetua pace.
(Adolf Hitler)

La rivoluzione è una grande distruttrice di uomini e di caratteri. Consuma i valorosi e annienta i meno forti.
(Lev Tolstoj)

La rivoluzione si fa attraverso l'uomo, ma l'uomo deve forgiare giorno per giorno il suo spirito rivoluzionario.
(Ernesto Che Guevara)

La via del saggio è agire, ma non competere.
(Lao Tzu)

La vita è una lunga battaglia nelle tenebre.
(Lucrezio)

Le guerre cominciano perché i diplomatici raccontano bugie ai giornalisti e poi credono a quello che leggono.
(Karl Kraus)

Le rivoluzioni sono figlie di idee e di sentimenti prima che di interessi.
(Luigi Sturzo)

L'esercito convenzionale perde se non vince; la guerriglia vince se non perde.
(Henry Kissinger)

Molto si miete in guerra, ma il raccolto è sempre scarsissimo.
(Orazio Flacco)

Nella guerra, determinazione; nella sconfitta, resistenza; nella vittoria, magnanimità; nella pace, benevolenza.
(Winston Churchill)

Non c'è mai stata una guerra buona o una pace cattiva.
(Benjamin Franklin)

Non devi combattere troppo spesso con un nemico, altrimenti gli insegnerai tutta la tua arte bellica.
(Napoleone I)

Non si dicono mai tante bugie quante se ne dicono prima delle elezioni, durante una guerra e dopo la caccia.
(Otto von Bismarck)

Non si può fare una rivoluzione portando i guanti di seta.
(Stalin)

Non si può prevenire e preparare una guerra allo stesso tempo.
(Albert Einstein)


Occhio per occhio... e il mondo diventa cieco.
(Gandhi)

Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni circostanza, ma mai in ogni circostanza e in ogni epoca si potrà avere la libertà senza la lotta! (Ernesto Che Guevara)

Preparare la guerra è l'unico modo per mantenere la pace.
(George Washington)

Presto vi saranno solo cinque re: d'Inghilterra, di quadri, di cuori, di fiori e di picche.
(Faruk, re d'Egitto)

Quando chi sta in alto parla di pace, la gente comune sa che ci sarà la guerra. Quando chi sta in alto maledice la guerra, le cartoline precetto sono già state compilate.
(Bertolt Brecht)

Quando esamino la fama conquistata dagli eroi e le vittorie dei grandi generali, non invidio i generali.
(Walt Whitman)

Quando gli elefanti combattono è sempre l'erba a rimanere schiacciata.
(Proverbio Africano)

Quando i ricchi si fanno la guerra sono i poveri che muoiono.
(Jean Paul Sartre)

Se non poniamo fine alla guerra, la guerra porrà fine a noi.
(Herbert George Wells)

Se tutti si battessero soltanto secondo le proprie opinioni, la guerra non si farebbe mai.
(Lev Tolstoj)

Si è derubati in borsa come si è uccisi in guerra: da gente che non si conosce.
(Alfred Capus)

Tutti i vizi di tutte le età e di tutti i paesi del globo riuniti assieme, non eguaglieranno mai i peccati che provoca una sola campagna di guerra.
(Voltaire)

Una singola morte è una tragedia, un milione di morti è una statistica.
(Stalin)

Un'idea che non trova posto a sedere è capace di fare la rivoluzione.
(Leo Longanesi)

Vale la pena di lottare solo per le cose senza le quali non vale la pena di vivere.
(Ernesto Che Guevara)


Iscriviti alla Newsletter


...per ricevere le nostre pillole di buonumore.