AFORISMI SULLA SOCIETA'



Se la corrente ti sta portando dove vuoi andare, non discutere.
(Isaac Asimov)

Prima di offendere qualcuno contate fino a dieci: vi verranno in mente molti più insulti!
(Anonimo)


Un muto disprezzo è la miglior risposta alle calunnie.
(Anonimo)

I viaggi danno una grande apertura mentale: si esce dal cerchio dei pregiudizi del proprio Paese e non si è disposti a farsi carico di quelli stranieri.
(C. de Montesquieu)

Il mondo è una prigione dove è preferibile stare in una cella di isolamento.
(Karl Kraus)

Il riso è il profumo della vita in un popolo civile (Aldo Palazzeschi)

Se nei singoli la demenza è rara, è una regola dei gruppi, delle compagnie, dei partiti, delle epoche.
(Friedrich Nietzsche)

Vi fu sempre nel mondo assai più di quanto gli uomini potessero vedere quando andavano lenti, figuriamoci se lo potranno vedere andando veloci.
(J.Ruskin)

Nel fare una profonda riverenza a qualcuno, si volta sempre le spalle a qualche altro

La cosa più importante al mondo è saper essere autosufficienti
[Michel de Montaigne]

Il pentimento è il fermo proposito di non lasciare tracce la prossima volta.
[Marcel Achard, pseudonimo di Marcel-Augustin Ferréol (1899 - 1974) Commediografo francese]

L'umanità geme, per metà schiacciata sotto il peso dei progressi che ha fatto
[Henry-Louis Bergson (1859 - (1941) filosofo francese]

Il senso dell'ironia è una grande garanzia di libertà.
[Maurice Barrès (1862 - 1923) Scrittore, giornalista e politico francese]

Non c'è patto che non sia stato rotto, non c'è fedeltà che non sia stata tradita, fuorchè quella di un cane veramente fedele.
[Konrad Zacharias Lorenz (1903 - 1989) Zoologo austriaco e premio Nobel per la medicina nel 1973]

La gloria è come le lucciole, che da lontano brillano, ma viste da vicino non hanno nè testa nè luce.
[Anonimo]

Gran brutta malattia il razzismo. Più che altro strana: colpisce i bianchi ma fa fuori i neri.
(A. Einstein)

Se Noè avesse avuto il dono di leggere il futuro, sicuramente avrebbe affondato la sua barca
(Emil Cioran (1911-1995) filosofo e saggista rumeno)

Primavera. Quella stagione nella quale tutti corriamo all'aperto per respirare finalmente un po' di fresche esalazioni di benzina.
(Carlo Manzoni (1909 - 1975) pittore e scrittore italiano)

Non so con quale arma verrà combattuta la terza guerra mondiale ma la quarta sarà senz'altro combattuta con clava e pietre.
[Albert Einstein (1879 - 1955) Fisico, scienziato e matematico tedesco - Premio Nobel per la fisica nel 1921]

Se non trovate subito un posto libero per la vostra auto, portate pazienza: pensate che Noè dovette aspettare quaranta giorni, prima di posteggiare l'Arca.
[Anonimo statunitense - scritta sotto l'insegna di un parcheggio a più piani a Detroit]

Un pessimista è solo un ottimista molto bene informato.
[ANONIMO]

Come rimedio alla vita di società, suggerirei la metropoli. Ai nostri giorni, è l'unico deserto alla portata dei nostri mezzi.
[Albert Camus (1913 - 1960) Scrittore francese; premio Nobel per la letteratura 1957]

La felicità dell'uomo moderno: guardare le vetrine e comprare tutto quello che può permettersi, in contanti o a rate.
[Erich Fromm (1900 - 1980) Psicanalista, sociologo e intellettuale tedesco]

L'uomo ha raccolto tutta la saggezza dei suoi predecessori e guardate come è rimasto.
[Elias Canetti (1905 - 1994) scrittore tedesco di origine bulgara]

Si dice che la verità trionfa sempre ma questa non è una verità.
[Anton Pavlovic Cechov (1860 – 1904) Scrittore, medico, drammaturgo russo]

Non mi piace fare le prediche, ma un po' più di persone dovrebbero iniziare a spendere tanto tempo in libreria quanto ne passano sui campi di basket.
[Kareem Abdul-Jabbar (1947 - vivente) cestista statunitense]

Niente retrocede come il progresso.
[Edward Estlin Cummings (1894 - 1962) poeta pittore saggista e drammaturgo statunitense]


Cos'è un ribelle? Solo una persona che dice no e basta.
[Albert Camus (1913 - 1960) Scrittore francese; premio Nobel per la letteratura 1957]

12 ottobre 1492, scoperta dell'America. Fu un bene? Fu un male? Ai posteri l'ardua sentenza!
[Silpry (1930 - vivente) Povera pensionata italiana]

La doccia è milanese perché consuma meno acqua e fa perdere meno tempo: quindi è produttiva. La vasca è invece un appuntamento con i pensieri, senza considerare il tempo, quindi è napoletana.
[Luciano De Crescenzo (1935 - vivente) Ingegnere, saggista e scrittore italiano]

La causa principale del diffondersi dell'ignoranza di massa, è il fatto che tutti sanno leggere e scrivere.
[Peter de Vries (1910 - 1993), editore e scrittore satirico statunitense]

Lasceremo questo mondo stupido e cattivo così come lo abbiamo trovato arrivandoci.
[Voltaire - pseudonimo di Francois-Marie Arouet (1694 - 1778), scrittore e filosofo francese]

Una volta nel gregge, è inutile che abbai: scodinzola!
(Anton Pavlovic Cechov (1860 - 1904) Medico, scrittore e drammaturgo russo]

I miti sono importanti: i giovani hanno bisogno di t-shirt in cui credere.
[Ellekappa, pseudonimo di Laura Pellegrini (1955 - vivente) disegnatrice satirica]

Quando tutti pensano nella stessa maniera, allora nessuno pensa veramente.
[Walter Lippmann (1889 - 1974), giornalista statunitense]

Alcune persone sono ancora vive per il semplice motivo che è illegale ucciderle.
[Anonimo]

In Inghilterra il caffè ha sempre il gusto di un esperimento chimico.
[Agatha Christie - Agatha Mary Clarissa Miller (1890 - 1976), scrittrice britannica]

Se il porco è uno solo si grida allo scandalo, se sono dieci non si dice più nulla, se sono venti si dubita di se stessi, se sono ancora di più si grugnisce beatamente in coro
[Julien De Valckenaere (1898-1958) scrittore fiammingo]

I mafiosi sono come i cani: intelligentissimi. Gli manca solo la parola: non parlano.
[Pino Caruso (1934 - vivente) Attore e scrittore italiano]

Non è la libertà che manca, mancano gli uomini liberi.
[Leo Longanesi (1905 - 1957) Giornalista, editore, disegnatore e umorista]

Nulla riesce meglio del successo, che è la calamita morale che tutto tira a sè.
[Alexandre Dumas (padre) (1802 - 1870) Scrittore francese]

La legge è uguale per tutti gli straccioni.
[Carlo Alberto Pisani Dossi (1849 - 1910) Scrittore italiano]

Piove sul giusto e piove anche sull'ingiusto; ma sul giusto di più, perchè l'ingiusto gli ruba l'ombrello.
[Charles Christopher Bowen, Lord Bowen (1835 - 1894) Giudice inglese]

Oggi il 70% dell'umanità muore di fame... e il restante 30% fa la dieta
[Luciano De Crescenzo (1935 - vivente) Ingegnere, saggista e scrittore italiano]

Una bugia fa in tempo a viaggiare per mezzo mondo mentre la verità si sta ancora mettendo le scarpe
[Mark Twain (Samuel Langhorne Clemens) (1835 - 1910), scrittore staunitense]

Da piccolo facevo la fame. Ora faccio la dieta. Sono cinquant'anni che non mangio
[Giuseppe "Pino" Caruso (1934 - vivente) Attore italiano]

Ben venga il caos perché l'ordine non ha funzionato.
[Karl Kraus (1874 - 1936) scrittore, giornalista, autore satirico, saggista, aforista e poeta austriaco]

Dovunque si bruciano i libri, si finisce per bruciare anche gli uomini.
[Christian Johann Heinrich Heine (1797 - 1856) Poeta tedesco]

La società perdona spesso il criminale; non perdona mai il sognatore.
[Oscar Wilde (1854 - 1900) Scrittoe e poeta irlandese]

A volte l'uomo inciampa nella verità, ma nella maggior parte dei casi, si rialza e continua per la sua strada.
(Winston Churchill)

Abbiamo la Terra non in eredità dai genitori, ma in affitto dai figli.
(Proverbio Indiano)

Al mondo non ci sono che due modi per fare carriera: o grazie alla propria ingegnosità o grazie all'imbecillità altrui.
(Jean de La Bruyère)

Anche quando avremo messo a posto tutte le regole, ne mancherà sempre una: quella che dall'interno della sua coscienza fa obbligo a ogni cittadino di regolarsi secondo le regole.
(Indro Montanelli)

Arricchiamoci delle nostre reciproche differenze.
(Paul Valéry)

Benché la vita umana non abbia prezzo, noi operiamo sempre come se qualcosa sorpassasse in valore la vita umana.
(Antoine de Saint Exupéry)

C'è bisogno di orecchi molto resistenti per sentirsi giudicare con sincerità.
(Michel Eyquem de Montaigne)

C'è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti.
(Henry Ford)

Chi è amico di tutti non è amico di nessuno.
(Arthur Schopenhauer)

Ci sono cose che spesso non possiamo fare e di solito sono le più importanti.
(Robert Musil)


Ciascuno mostra quello che è dagli amici che ha.
(Baltasar Gracián)

Coloro che sanno vincere sono molto più numerosi di quelli che sanno fare buon uso della vittoria.
(Polibio)

Conviene a chi nasce molta oculatezza nella scelta del luogo, dell'anno, dei genitori.
(Gesualdo Bufalino)

Così maldestro mi aggiro tra gli uomini che rischio di apparire sospetto.
(Gesualdo Bufalino)

Dal sublime al ridicolo c'è soltanto un passo.
(Napoleone I)

Dare un nome alle cose è la grande e seria consolazione concessa agli uomini.
(Elias Canetti)

Democrazia: non essendosi potuto fare in modo che quel che è giusto fosse forte, si è fatto in modo che quel che è forte fosse giusto.
(Blaise Pascal)

Di solito, ci si convince meglio con le ragioni trovate da sé stessi che non con quelle venute in mente ad altri.
(Blaise Pascal)

Di tutto conosciamo il prezzo, di niente il valore.
(Friedrich Nietzsche)

Dimmi con chi vai e ti dirò se vengo anch'io.
(Marcello Marchesi)

Domanda consiglio a chi ben si corregge.
(Leonardo da Vinci)

Dovunque e comunque si manifesti l'eccellenza, subito la generale mediocrità si allea e congiura per soffocarla.
(Arthur Schopenhauer)

Due cose assolutamente opposte ci condizionano ugualmente: l'abitudine e la novità.
(Jean de La Bruyère)

E' degli uomini e di loro soltanto che bisogna aver paura, sempre.
(Louis Ferdinand Cèline)

E' impossibile conoscere gli uomini senza conoscere la forza delle parole.
(Sigmund Freud)

E' meglio lasciare che accadano ingiustizie piuttosto che rimuoverle commettendo illegalità.
(Johann Wolfgang von Goethe)

E' strano come tutti difendiamo i nostri torti con più vigore dei nostri diritti.
(Kahlil Gibran)

E' un vero peccato che impariamo le lezioni della vita solo quando non ci servono più.
(Oscar Wilde)

E' una regola delle buone maniere quella di evitare le esagerazioni.
(Ralph Waldo Emerson)

Eletti sono coloro per i quali le cose belle non hanno altro significato che di pura bellezza.
(Oscar Wilde)

Giustizia non esiste là dove non vi è libertà.
(Luigi Einaudi)

Gli italiani sono sempre pronti a correre in soccorso dei vincitori.
(Ennio Flaiano)

Gli opposti si attraggono, ma i simili convivono.
(Anonimo)

I governi devono essere conformi alla natura degli uomini governati.
(Giambattista Vico)

I grandi artisti sono quelli che impongono all'umanità la loro particolare illusione.
(Guy de Maupassant)

I grandi gruppi di persone non sono mai responsabili di quello che fanno.
(Virginia Woolf)

I nove decimi delle attività di un governo moderno sono dannose; dunque, peggio son svolte, meglio è.
(Bertrand Russell)

I vicini devono fare come le tegole del tetto, a darsi l'acqua l'un l'altro.
(Giovanni Verga)

Il buonsenso è un giudizio formulato senza riflettere, condiviso da una classe intera, da una nazione intera, o dall'umanità intera.
(Giambattista Vico)

Il divieto non significa necessariamente astensione, ma la pratica sotto forma di trasgressione.
(Epicuro)

Il fatto che nessuno ti capisca, non vuol dire per forza che tu sia un artista.
(Anonimo)

Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa, non è affatto una prova che non sia completamente assurda.
(Bertrand Russell)

Il malcontento è il primo passo verso il progresso.
(Oscar Wilde)

Il mezzo più efficace di ottener fama è quello di far credere al mondo di esser già famoso.
(Leonardo da Vinci)

Il mezzo può essere paragonato a un seme, il fine a un albero; e tra mezzo e fine vi è esattamente lo stesso inviolabile nesso che c'è tra seme e albero.
(Gandhi)


Il miglior modo per stare allegri è cercare di rallegrare qualcun altro.
(Mark Twain)

Il mondo appartiene agli energici.
(Ralph Waldo Emerson)

Il moralista deve rinascere ogni volta. L'artista, una volta per tutte.
(Karl Kraus)

Il non parlare mai di sé è un'ipocrisia molto distinta.
(Friedrich Nietzsche)

Il pensare divide, il sentire unisce.
(Ezra Pound)

Il problema dell'umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi.
(Bertrand Russell)

Il progresso sarebbe meraviglioso, se solo volesse fermarsi.
(Robert Musil)

Il riso è la distanza più corta tra due persone.
(Anonimo)

Il segreto del successo è la sincerità. Se riesci a fingerla, ce l'hai fatta!
(Arthur Bloch)

Il telefono è un buon metodo per parlare con la gente senza dover offrire da bere.
(Anonimo)

Il vero Io è quello che tu sei, non quello che hanno fatto di te.
(Paulo Coelho)

Il vero mistero del mondo è il visibile, non l'invisibile.
(Oscar Wilde)

In democrazia nessun fatto di vita si sottrae alla politica.
(Gandhi)

In questo mondo è importante non aver l'aria di ciò che si è.
(André Gide)

La civiltà è avere tutto quello che vuoi quando non ti serve.
(Totò)

La corruzione di una repubblica nasce dal proliferare delle leggi.
(Tacito)

La coscienza ci rende tutti egocentrici.
(Oscar Wilde)

La diplomazia è l'arte di permettere ad un altro di fare a modo tuo.
(David Frost)

La felicità di ciascuno è costruita sull'infelicità di un altro.
(Ivan Turgenev)

La felicità è nascosta dappertutto: basta scovarla.
(Anonimo)

La follia è a discrezione della maggioranza.
(Anonimo)

La gente di solito usa le statistiche come un ubriaco i lampioni: più per sostegno che per illuminazione.
(Mark Twain)

La gente è il più grande spettacolo del mondo. E non si paga il biglietto.
(Charles Bukowski)

La gloria la si deve acquistare, l'onore invece basta non perderlo.
(Arthur Schopenhauer)

La legge è uguale per tutti. Basta essere raccomandati.
(Marcello Marchesi)

La libertà non sta nello scegliere tra bianco e nero, ma nel sottrarsi a questa scelta prescritta.
(Theodor Wiesengrund Adorno)

La libertà quando comincia a mettere radici è una pianta di rapida crescita.
(George Washington)

La miglior salsa del mondo è la fame.
(Miguel de Cervantes)

La minoranza ha sempre ragione.
(Henrik Ibsen)

La noia è uno dei mali meno gravi che abbiamo da sopportare.
(Marcel Proust)

La più grande unità sociale del Paese è la famiglia. O due famiglie: quella regolare e quella irregolare.
(Federico Fellini)

La prima necessità dell'uomo è il superfluo.
(Albert Einstein)

La prossima guerra mondiale sarà combattuta con le pietre.
(Albert Einstein)

La somma dell'intelligenza sulla Terra è costante; la popolazione è in aumento.
(Anonimo)

La speranza e il coraggio di pochi lasciano tracce indelebili.
(Giambattista Vico)

La vera libertà di stampa è dire alla gente ciò che la gente non vorrebbe sentirsi dire.
(George Orwell)


La violenza da parte delle masse non eliminerà mai il male.
(Gandhi)

L'ammirazione è la nostra cortese ammissione che un'altra persona ci somiglia.
(Ambrose Bierce)

L'approvazione degli altri è uno stimolante del quale talvolta è bene diffidare.
(Paul Cézanne)

Le convinzioni, più delle bugie, sono nemiche pericolose della verità.
(Friedrich Nietzsche)

Le cose peggiori sono sempre state fatte con le migliori intenzioni.
(Oscar Wilde)

Le idee migliori sono proprietà di tutti.
(Seneca)

Le ingiurie sono molto umilianti per chi le dice, quando non riescono ad umiliare chi le riceve.
(Alphonse Karr)

Le persone che riescono in questo mondo sono quelle che vanno alla ricerca delle condizioni che desiderano, e se non le trovano le creano.
(George Bernard Shaw)

L'egoismo è sempre stata la peste della società e quando è stato maggiore, tanto peggiore è stata la condizione della società.
(Giacomo Leopardi)

L'egoismo non consiste nel vivere come ci pare ma nell'esigere che gli altri vivano come pare a noi.
(Oscar Wilde)

L'ingiustizia si può anche sopportare. E' essere colpiti dalla giustizia che brucia.
(Anonimo)

L'opinione è forse il solo cemento della società.
(Cesare Beccaria)

L'ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero.
(Oscar Wilde)

L'umanità senza la donna sarebbe scarsa. Terribilmente scarsa.
(Mark Twain)

L'umanità si trova oggi ad un bivio: una via conduce alla disperazione, l'altra all'estinzione totale. Speriamo di avere la saggezza di scegliere bene.
(Woody Allen)

L'unica cosa di cui aver paura è la paura.
(Franklin Delano Roosevelt)

L'unico modo per non far conoscere agli altri i propri limiti, è di non oltrepassarli mai.
(Giacomo Leopardi)

L'unione fa la viltà.
(Leo Longanesi)

Mai prima abbiamo avuto così poco tempo per fare così tanto.
(Franklin Delano Roosevelt)

Meglio è non saper niente che saper molte cose a metà.
(Friedrich Nietzsche)

Meglio essere cornuto che vedovo. Ci sono meno formalità.
(Alphonse Allais)

Nessuno di noi riesce a sopportare che gli altri abbiano gli stessi nostri difetti.
(Oscar Wilde)

Nessuno può farti sentire infelice se tu non glielo consenti.
(Franklin Delano Roosevelt)

Noi viviamo nell'epoca in cui la gente è così laboriosa da diventare stupida.
(Oscar Wilde)

Non aderisco all'opinione di nessun uomo: ne ho alcune per conto mio.
(Ivan Turgenev)

Non c'è nessuno al mondo che non possa diventare maestro di un altro in qualche cosa.
(Baltasar Gracián)

Non è la libertà che manca. Mancano gli uomini liberi.
(Leo Longanesi)

Non esageriamo con l'ipocrisia degli uomini, la maggior parte pensa troppo poco per pensare doppio.
(Marguerite Yourcenar)

Non esistono innocenti: tutti abbiamo passato un raffreddore a qualcuno.
(Marcello Marchesi)

Non fare agli altri quello che vorresti fosse fatto a te, i loro gusti potrebbero essere diversi.
(George Bernard Shaw)

Non si è perduto niente, quando ci resta l'onore.
(Voltaire)

Non si può separare la pace dalla libertà perché nessuno può essere in pace senza avere la libertà.
(Malcolm X)

Non vale la pena avere la libertà se questo non implica avere la libertà di sbagliare.
(Gandhi)

Occorre convincersi che il discorso lungo e il discorso breve arrivano al medesimo fine.
(Epicuro)

Ogni cosa ha il suo prezzo, ma nessuno saprà quanto costa la mia libertà.
(Edoardo Bennato)

Ogni ingiustizia ci offende, quando non ci procura alcun profitto.
(Luc de Clapiers de Vauvenargues)

Ogni morte d'uomo mi diminuisce, perché io partecipo all'umanità. E così non mandare mai a chiedere per chi suona la campana: essa suona anche per te.
(John Donne)

Ogni potere emana dal popolo, e non torna più.
(Gabriel Laub)

Ogni uomo è colpevole di tutto il bene che non ha fatto.
(Voltaire)

Ogni uomo ha un suo compito nella vita, e non è mai quello che egli avrebbe voluto scegliersi.
(Hermann Hesse)


Ogni volta che la gente è d'accordo con me provo la sensazione di avere torto.
(Oscar Wilde)

Ognuno può giustificare, nessuno vietare.
(Blaise Pascal)

Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rimangano in silenzio.
(Edmund Burke)

Possiamo essere liberi solo se tutti lo sono.
(Georg Hegel)

Può importarci poco degli uomini, ma abbiamo bisogno di un amico.
(Proverbio Cinese)

Quando avrete abbattuto l'ultimo albero, quando avrete pescato l'ultimo pesce, quando avrete inquinato l'ultimo fiume, allora vi accorgerete che non si può mangiare il denaro.
(Proverbio Indiano)

Quando ci rivolgiamo gli uni agli altri per un consiglio noi riduciamo il numero dei nostri nemici.
(Kahlil Gibran)

Quando gli elefanti combattono è sempre l'erba a rimanere schiacciata.
(Proverbio Africano)

Quanto più si è spiritualmente dotati, tanto più accade di scoprire uomini originali. La gente comune non fa differenza tra un uomo e un altro.
(Blaise Pascal)

Questo basso mondo è una vecchia cortigiana, che non cessa di avere giovani amanti.
(Charles de Sainte-Beuve)

Questo popolo di santi, di poeti, di navigatori, di nipoti, di cognati.
(Ennio Flaiano)

Ricorda sempre che sei unico, esattamente come tutti gli altri.
(Anonimo)

Sappiate che tutti gli adulatori vivono a spese di quelli che li ascoltano.
(Jean de La Fontaine)

Scendere a compromessi è un modo come un altro per salire.
(Roberto Gervaso)

Se avessimo tutti le stesse opinioni non ci sarebbero le corse dei cavalli.
(George Bernard Shaw)

Se brucia la casa del tuo vicino, la cosa ti riguarda, e molto.
(Orazio Flacco)

Se guardate tutto ciò che viene messo in vendita, scoprirete di quante cose potete fare a meno!
(Socrate)

Se il tuo lume brilla più degli altri siine felice, ma non spegnere mai il lume degli altri per far brillare il tuo.
(Proverbio Orientale)

Se non ci fossero persone cattive non ci sarebbero buoni avvocati.
(Charles Dickens)

Se sei capace di tremare d'indignazione ogni qualvolta si commette un'ingiustizia nel mondo, allora siamo compagni.
(Ernesto Che Guevara)

Se tutti noi ci confessassimo a vicenda i nostri peccati, rideremmo sicuramente per la nostra totale mancanza di originalità.
(Kahlil Gibran)

Se un milione di persone crede ad una cosa stupida, la cosa non smette di essere stupida.
(Anatole France)


Se una libera società non può aiutare i molti che sono poveri, non dovrebbe salvare i pochi che sono ricchi.
(John Fitzgerald Kennedy)

Se vuoi che la gente pensi bene di te, non parlare bene di te stesso.
(Blaise Pascal)

Senza le buone maniere, la società umana diventa intollerabile e impossibile.
(George Bernard Shaw)

Si vive in un'epoca in cui solo gli ottusi sono presi sul serio, e io vivo nel terrore di non essere frainteso.
(Oscar Wilde)

Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo.
(Gandhi)

Solo i deboli hanno paura di essere influenzati.
(Johann Wolfgang von Goethe)

Solo le persone superficiali non giudicano dalle apparenze.
(Oscar Wilde)

Sono più le persone disposte a morire per degli ideali, che quelle disposte a vivere per essi.
(Hermann Hesse)

Sono una parte di tutto ciò che ho trovato sulla mia strada.
(Alfred Tennyson)

Tutti amano chi ama.
(Ralph Waldo Emerson)

Tutti desiderano possedere la conoscenza, ma relativamente pochi sono disposti a pagarne il prezzo.
(Giovenale)

Tutti dicono che l'onore non conta niente e invece conta più della vita. Senza onore nessuno ti rispetta.
(Goffredo Parise)

Tutti pensano a cambiare l'umanità, ma nessuno pensa a cambiare sé stesso.
(Lev Tolstoj)

Tutto ciò che ha valore nella società umana dipende dalle opportunità di progredire che vengono accordate ad ogni individuo.
(Albert Einstein)

Un buon capro espiatorio vale quasi quanto una soluzione.
(Anonimo)

Un cretino è un cretino. Due cretini sono due cretini. Diecimila cretini sono un partito politico.
(Franz Kafka)

Un pettegolezzo calunnioso non svanisce mai del tutto, se molti lo ripetono: anche la calunnia è una specie di divinità.
(Esopo)

Un popolo che ignora il proprio passato non saprà mai nulla del proprio presente.
(Indro Montanelli)

Una lingua tagliente è l'unico strumento acuminato che migliora con l'uso costante.
(Washington Irving)

Una volta nel gregge è inutile che abbai: scodinzola! (Anton Cechov)

Va bene seguire la propria inclinazione, purché sia in salita.
(Roberto Gervaso)

Vale milioni di volte di più la vita di un solo essere umano, che tutte le proprietà dell'uomo più ricco della terra.
(Ernesto Che Guevara)

Vi è solo una cosa peggiore al mondo del far parlare di sé. è il non far parlare di sé.
(Oscar Wilde)

Viviamo in un mondo di cose e il nostro unico legame con loro è che sappiamo come manipolarle o consumarle.
(Erich Fromm)

Vorrei essere nato al contrario per poter capire questo mondo storto.
(Jim Morrison)

Vorrei meno corruzione o più occasioni per parteciparvi.
(Ashleigh Brilliant)


Iscriviti alla Newsletter


...per ricevere le nostre pillole di buonumore.